Passa la felicità

2

Ci avete mai pensato a quanto è facile farsi contagiare dal dolore e dalle emozioni/pensieri negativi?

Perché non farci contagiare anche dalla felicità? 

Anne Givaudan descriveva il fenomeno del “contagio” attraverso il concetto di egregore, forme pensiero collettive create dal pensiero di molti individui: quando i loro pensieri, i loro desideri che vanno tutti nella medesima direzione. Possiamo semplificare come immaginandole come un enorme nuvola sopra le nostre teste alle quali ci agganciamo quando proviamo il sentimento relativo: ad esempio ci arrabbiamo e ci colleghiamo all’egregora della rabbia e la nutriamo. Nello stesso tempo se in noi risuona quella corda, veniamo agganciati e tutto si amplifica.

Se è facile contagiarci con i pensieri negativi, è  possibile farlo anche con le emozioni positive. Forse meno facile perché bisogna superare le barriere dell’attaccamento alla sofferenza, l’abitudine alla lamentela e la paura di uscire dalla zona di comfort, ma è possibile!

E così è facile contagiarsi, basta vedere un immagine, un film, ascoltare una canzone o delle notizie che vibrano con le egregore a cui siamo agganciati e tutto si riaccende in noi. Questo crea quella particolare sensibilità che ci fa perdere o aumentare energia.

Contagiamoci di felicità!

Per farlo è neimgrescessario essere felici prima di tutto noi.

Questa è una Regola, dire una Super Regola di vita: per aiutare gli altri devi prima stare bene tu.

E questo comporta Responsabilità. Si, hai capito bene. E’ necessario assumersi la responsabilità di quello che vediamo, ascoltiamo e di cui ci nutriamo emozionalmente.

Io ad esempio quando necessito della mia “Dose quotidiana di felicità” e non posso ridere e giocare con il mio compagno, uso i film e i telefilm.

Mi piazzo sul mio bel divano, mi isolo dal mondo,  scelgo attentamente cosa guardare e mi lascio trasportare… Scelgo film pieni d’amore o telefilm che mi fanno ridere. E alla terza risata il gioco è fatto.

Lasciati contagiare e passa la felicità! Condividi il Tweet

E’ importante che tu scelga con attenzione da chi e cosa lasciarti contagiare. E nello stesso tempo che tu scelga le parole, i racconti e le emozioni con cui contagiare gli altri. Si, perché se passi le giornate a raccontare le cose brutte o a lamentarti non vale!

Vuoi ispirarti? Guarda il film Annie, la felicità è contagiosa. Un’orfana dalla vita difficile che non perde occasione per sorridere e prendere la vita e le sue sfide con allegria.

Ti saluto con una delle canzoni che ho amato di più in questo film.  Sotto trovi anche la traduzione.

Tomorrow

il sole sorgerà
domani
puoi scommettere il tuo ultimo dollaro
che domani
ci sarà il sole

il solo pensare a
domani
spazza via le cose brutte
e la tristezza
finché

non ce ne sono più

Quando sono intrappolata in un giorno
grigio
e solitario
mi basta spingere il mento in fuori
e sorridere
e dire
oh!

il sole sorgerà
domani
quindi devi tenere duro fino a domani
sia quel che sia
domani! domani!
ti voglio bene, domani!
sei sempre
ad un giorno
di distanza!

Simona Savino

Trainer, life&business counselor.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *